Vertigini
Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa

L’Associazione CCSVI-SM, fatta da malati e da familiari di malati di sclerosi multipla, pur concordando sulla necessità che la scienza prosegua il suo corso nello studio della CCSVI ( ins ...


L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha emesso un avviso per informare gli operatori sanitari e i pazienti riguardo ai danni e alla mortalità associata all'utilizzo della procedura sper ...


L'eziologia proposta per lo sviluppo di insufficienza venosa cronica cerebrospinale associata a sclerosi multipla è la presenza di malformazioni venose congenite trunculari.Questa ipotesi per&o ...


È stato compiuto uno studio per valutare la sicurezza del trattamento endovascolare nei pazienti affetti da sclerosi multipla e insufficienza venosa cronica cerebrospinale.È stata effett ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare se l'attivazione di risposte immunitarie innate, che possono essere provocate da trigger patogeni ed endogeni, potesse essere associata alla pre ...


Uno studio multicentrico studio caso-controllo ha verificato se l'esposizione al sole passata e recente e i livelli di vitamina D ( livelli sierici di 25-idrossivitamina D, 25(OH)D ) siano associati a ...


Glatiramer acetato ( Copaxone ) è un farmaco immunomodulatore approvato per il trattamento della sindrome clinicamente isolata e della sclerosi multipla recidivante-remittente.Come terapia basa ...


E' ben noto che i pazienti con sclerosi multipla tendono ad avere una deposizione anomala di ferro dentro e intorno le placche sclerotiche, nei gangli basali e nel talamo. Uno studio ha utilizzato tec ...


È stato compiuto uno studio prospettico di coorte per determinare se bassi livelli di 25-Idrossivitamina D o 25(OH)D fossero associati a un aumento del rischio di recidive di sclerosi multipla ...


L'insufficienza venosa cerebrospinale cronica ( CCSVI ) è sembrata rivestire un ruolo patogenetico di primo piano nella sclerosi multipla, ma dati più recenti sugli stadi iniziali della ...


E' stata determinata la frequenza e le conseguenze degli anticorpi neutralizzanti ( NAb ) nei pazienti con un primo evento indicativo di sclerosi multipla trattati con Interferone beta-1b ( IFN beta-1 ...


Molti studi hanno mostrato che gli eventi stressanti della vita sono associati a un successivo incremento significativo nel rischio di esacerbazioni di sclerosi multipla.È stato condotto uno st ...


È stato effettuato uno studio per definire la velocità, i tempi, e i fattori di rischio clinici per lo sviluppo di malattie autoimmuni dopo trattamento con Alemtuzumab ( Lemtrada ) per la sclerosi mul ...


L'osteoporosi è comune nei pazienti con sclerosi multipla con malattia di lunga data. L'ipovitaminosi D è un fattore di rischio possibile per la sclerosi multipla; inoltre la vitamina D media la miner ...


È stato recentemente dimostrato che l’immunomodulatore orale Fingolimod ( FTY720; Gilenya ) è molto efficace nella sclerosi multipla recidivante-remittente.Fingolimod è un antagonista funzionale del r ...