SclerosiOnline.net

Sclerosi multipla

Sono stati determinati i correlati funzionali e strutturali di neuroimaging di disfunzioni cognitive associate con l'uso di Cannabis nella sclerosi multipla. In uno studio trasversale, 20 soggetti ...


Sulla base delle teorie della riserva cerebrale e della riserva cognitiva, si è studiato se una maggiore crescita massima del cervello ( MLGB ) nella vita e/o un maggiore arricchimento intellettuale n ...


C’è una correlazione ben stabilita tra l’atrofia della materia grigia profonda e la disfunzione cognitiva nella sclerosi multipla. Tuttavia, la causa di questi segni di neurodegenerazione è poco cono ...


Sono stati riportati gli esiti di gravidanze che si sono verificati durante il Programma di sviluppo clinico di Fingolimod ( Gilenya ) negli studi clinici di fase II, fase III e di fase IV ( con esten ...


Uno studio ha cercato di chiarire se l’alterata biologia delle cellule T CD4 naive contribuisca allo sviluppo della progressione della malattia nella sclerosi multipla progressiva secondaria. Sono ...


Alemtuzumab ( Lemtrada ), un anticorpo monoclonale anti-CD52, ha aumentato il rischio di disfunzione tiroidea nello studio di fase 2 CAMMS223 sulla sclerosi multipla recidivante-remittente. È stata ...


Il sistema nervoso autonomo mantiene costante il deflusso sanguigno cerebrale venoso cambiando le posizioni. Alterazioni nella autoregolazione cerebrale possono essere dimostrate con cambiamenti postu ...


Alemtuzumab ( Lemtrada ), un anticorpo monoclonale anti-CD52, ha aumentato il rischio di disfunzione tiroidea nello studio di fase 2 CAMMS223, nella sclerosi multipla recidivante-remittente. Uno stu ...


L’obiettivo di uno studio, compiuto presso l’Università di Bari ( Italia ) è stato quello di analizzare gli aspetti morfologici e funzionali delle vene cerebrali mediante ecocolordoppler su pazienti g ...


È stata valutata in uno studio prospettico la frequenza della diffusione orale in assenza di sintomi del virus di Epstein-Barr ( EBV ), e della diversità genetica di EBV in pazienti pediatrici con scl ...


Sono stati valutati i cambiamenti nel repertorio del recettore delle cellule T ( TCR ) nel sangue venoso periferico e nel liquido cerebrospinale di pazienti con sclerosi multipla, trattati con Nataliz ...


La degenerazione assonale è una delle principali cause di disabilità permanente nella sclerosi multipla, una malattia infiammatoria demielinizzante, ma non esistono terapie note per essere efficaci ne ...


È stato valutato l'effetto di Teriflunomide ( Aubagio ) sull'efficacia e la sicurezza del vaccino contro l'influenza stagionale. Il vaccino contro l'influenza stagionale 2011/2012 ( contenente H1N1, H ...


Una revisione della letteratura scientifica ha analizzato la controversia scientifica sulla insufficienza venosa cerebrospinale cronica ( CCSVI ) e la sua associazione con le malattie neurodegenerativ ...


È stato esaminato un protocollo di venografia con catetere che potrebbe essere utilizzato per diagnosticare attendibilmente le anomalie del deflusso venoso in pazienti con sclerosi multipla e insuffic ...


Una meta-analisi di studi randomizzati nella sclerosi multipla recidivante-remittente pubblicata nel 2009 ha mostrato una relazione quantitativa tra gli effetti del trattamento identificati nelle lesi ...


Uno studio ha cercato di delineare il profilo clinico e l’esito della mielite trasversa estesa longitudinalmente.Ricercatori spagnoli hanno studiato in modo prospettico pazienti adulti che presentavan ...


Una piccola percentuale di pazienti con sclerosi multipla trattati con Natalizumab ( Tysabri ) sviluppa anticorpi contro il farmaco.L'obiettivo di uno studio, compiuto da ricercatori del Karolinska In ...


Non è noto se il trattamento immunomodulante precoce nella sclerosi multipla recidivante-remittente sia in grado di ritardare il passaggio alla malattia secondaria progressiva.Ricercatori svedesi hann ...


Alemtuzumab ( Lemtrada ) è un anticorpo monoclonale che ha dimostrato di ridurre i rischi di recidiva e l’aumento della disabilità sostenuta nei pazienti con sclerosi multipla, rispetto al beta-Interf ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati